Ricerca di perdite occulte di acqua utilizzando il correlatore

Il correlatore è uno strumento di ricerca di perdite occulte di acqua spesso utilizzato dove il Geofono ed altre tecniche, tecnologie e strumentazioni non arrivano.

ricerca perdite occulte acqua

Il correlatore si basa sull’analisi del rumore generato dalla presenza di perdite e trasmesso dal tubo stesso.

Questo strumento applica il metodo della mutua-correlazione. I metodi di ricerca sono fondalmentalmente due:

1) Captare tramite sensori collocati a contatto con il tubo (accelerometri – non intrusivi)
2) Direttamente a contatto con l’acqua (idrofoni – intrusivi).

Il correlatore normalmente è costituito da due canali di misura che comprendono ciascuno un trasduttore elettromeccanico innovativo,
l’accelerometro o l’idrofono. Inoltre, un amplificatore che amplia il segnale elettrico e trasmette dei segnali inviati dai due canali di misura (cross-correlatore).

Per la ricerca di perdite occulte di acqua si posizionano i due sensori a contatto con la tubazione. E’ necessario conoscere la lunghezza della tubazione tra i due sensori, il materiale ed il diametro della tubazione.

Individuiamo il preciso punto di perdita occulta utilizzando la differenza dei tempi di ricezione, ovvero, I tempi impiegati dal segnale acustico per raggiungere i due sensori ci consentirà di rilevare il punto esatto.

 

ricerca perdite occulte acqua con correlatore

Nella teoria dei segnali la correlazione incrociata (detta anche correlazione mutua o cross-correlazione, dall’inglese cross-correlation) rappresenta la misura di similitudine di due segnali come funzione di uno spostamento o traslazione temporale applicata ad uno di essi